Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Speranza: «Prime dosi quasi al 90%. Per i guariti il Green pass tornerà valido in automatico»

Il dato elevato di somministrazioni è chiaramente legato all’obbligo vaccinale per over 50

«Siamo in una fase epidemica nuova, con Omicron abbiamo una grande crescita dei casi, in tutta Europa». Il ministro della Salute Roberto Speranza è intervenuto oggi, 12 gennaio, nel corso del Question time, alla Camera. Il tema principale è stato, ovviamente, quello relativo alla pandemia di Coronavirus e ai vaccini. Su questo versante, il ministro ha fatto sapere che continua il monitoraggio delle ospedalizzazioni: «il rapporto casi-ospedalizzazione è radicalmente cambiato grazie alle vaccinazioni», ha detto. «Questa mattina siamo arrivati 89,58% di prime dosi: ieri il numero più alto di vaccinazioni, circa 700 mila dosi somministrate». Un dato elevato, che è molto probabilmente l’effetto dell’obbligo vaccinale per gli over 50.


Il sistema «doppio automatismo per i guariti»

Altro tema passato in rassegna riguarda la procedura per ottenere il Green pass nel caso in cui si fosse guariti dall’infezione. Rispondendo all’interrogazione sul funzionamento della certificazione verde in relazione ai casi di avvenuta guarigione, Speranza ha parlato di un sistema costituito da «un doppio automatismo». «Un automatismo di sospensione della vigenza della validità del Green pass dinanzi ad un caso di positività e al tempo stesso però a uno stop di questa sospensione quindi sostanzialmente una riattivazione del Green pass in caso di tampone negativo dopo una fase di positività. È una procedura che è in corso».


Leggi anche: