Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Asintomatici ricoverati per altri motivi fuori dal bollettino da febbraio»: la svolta smentita dal ministero

Dal primo febbraio un nuovo campo nel bollettino per i pazienti Covid ricoverati per cause diverse? Speranza smentisce, per ora

I positivi asintomatici saranno fuori dal conteggio dei ricoveri per Coronavirus a partire dal bollettino del primo febbraio? La svolta, annunciata dall’agenzia di stampa Agi, sarebbe contenuta in una circolare del ministero della Salute. Che però smentisce tutto. Secondo l’Agi la circolare, firmata dalla direzione prevenzione e dalla programmazione, dice che «il paziente ricoverato per cause diverse che risulti positivo al test per Sars-Cov-2, ma asintomatico per Covid 19, qualora sia assegnato in isolamento al reparto di afferenza della patologia per la quale si rende necessario il ricovero, pur essendo tracciato come ‘caso’ non sarà conteggiato tra i ricoveri dell’Area Medica Covid, fermo restando il rispetto del principio di separazione dei percorsi e di sicurezza dei pazienti».


E quindi, secondo quanto avrebbe stabilito il ministero, dal primo febbraio il bollettino conterrà un nuovo campo. Che comprenderà i pazienti Covid ricoverati per cause diverse. Fino ad allora, precisa l’agenzia, questi saranno elencati nelle note generali. Rimane invariata, infine, la definizione di caso Covid: i pazienti ricoverati positivi, a prescindere dai sintomi, «vanno tracciati come casi e comunicati ai sistemi di sorveglianza esistenti». Ma a stretto giro di posta arriva la smentita del portavoce di Speranza: «Relativamente alle odierne indiscrezioni di stampa si afferma che nessun atto formale è stato disposto al momento da parte del Ministero della Salute. Fermo restando quanto riconosciuto ieri dall’Istituto Superiore di Sanità è ovviamente sempre aperta l’interlocuzione con le Regioni».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: