Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Nessun obbligo di vaccino per i cantanti a Sanremo? Serve il Green pass

Le dichiarazioni del presidente di Rai1, Stefano Coletta, vengono proposte in maniera parziale per alimentare le narrative No Green pass e No vax

[Aggiornamento 4 febbraio 2022 – L’articolo è stato aggiornato con una precisazione, inserita con il capitolo “Il Green pass base per gli artisti”.]

Secondo quanto dichiarano alcuni utenti nei gruppi No Green pass e No vax «pare che i cantanti che andranno a Sanremo non avranno l’obbligo del Super Green pass». La prova sarebbe una dichiarazione di Stefano Coletta, direttore di Rai1 («L’essere vaccinati o meno non può influenzare in alcun modo la presenza in una competizione canora come quella di Sanremo»), diffusa in modo per far intendere un’assenza d’obbligo di vaccinazione anti Covid-19 per i cantanti. Viene citata, inoltre, un’affermazione del sottosegretario alla salute Pierpaolo Sileri: «Il positivo asintomatico può condurre anche Sanremo» (ne parliamo qui). Le citazioni risultano però incomplete, fornendo un messaggio fuorviante.

Per chi ha fretta

  • Circolano due citazioni, del direttore di Rai1 Stefano Coletta e del sottosegretario Pierpaolo Sileri, a sostegno dei contestatori dei Green pass e delle vaccinazioni anti Covid-19.
  • Entrambe le dichiarazioni risultano incomplete e fornite in maniera fuorviante.
  • Gli artisti, secondo la normativa italiana, devono essere in possesso del Green pass rafforzato, ma non viene chiesta l’avvenuta vaccinazione in quanto la verifica del possesso del certificato valido non lo richiede.
  • La dichiarazione di Sileri risulta tagliata, manca il fattore temporale da lui stesso premesso nel discorso: non oggi, ma forse dal prossimo anno.

Analisi

Ecco uno dei post pubblicati nei gruppi Facebook No Green pass:

SAPETE L’ULTIMA? PARE CHE I CANTANTI CHE ANDRANNO A SANREMO NON AVRANNO L’OBBLIGO DI SGP: Stefano Coletta, direttore Rai 1, ha detto che “l’essere vaccinati o meno non può influenzare in alcun modo la presenza in una competizione canora come quella di Sanremo”

Viceministro della salute Pierpaolo Sileri: “IL POSITIVO ASINTOMATICO PUÒ CONDURRE ANCHE SANREMO”

PERCHÉ SANREMO È SANREMO

Via Facebook viene riproposto lo screenshot di un articolo de Il Fatto Quotidiano dal titolo «Sanremo 2022, “nessun obbligo di vaccino per i cantanti in gara”: il direttore di Rai1 fa chiarezza», ma chi lo diffonde si sofferma solo su una frase sottolineata in giallo: «La selezione degli artisti sul palco non può essere dirimente distinguendo vaccinati e no vax: si tratta di dati sensibili, che la Rai non può chiedere».

C’è chi diffonde diversi meme, uno di questi con il seguente testo di commento al titolo che circola online: «Perché Sanremo è Sanremo e la plebe è la plebe».

La dichiarazione di Stefano Coletta

Ecco la dichiarazione del direttore di Rai1, Stefano Coletta, riportata da Adnkronos:

Nessun obbligo di vaccino per i cantanti in gara al Festival di Sanremo 2022, a meno che ovviamente non abbiano più di 50 anni e ricadano dunque nell’obbligo di legge previsto dal Governo. “La Rai segue le leggi nazionali – spiega Stefano Coletta, direttore di Rai1, dalla sala stampa del Casinò di Sanremo -. Come il teatro Ariston si collega alle norme generali previste per i teatri, con la piena capienza, il Super Green pass e le mascherine Ffp2, così vale la regola che sotto i 50 anni non c’è un obbligo di vaccino. La selezione degli artisti sul palco non può essere dirimente distinguendo vaccinati e No vax: si tratta di dati sensibili, che la Rai non può chiedere“.

Pertanto, come previsto dalle leggi nazionali, lo stesso Coletta riporta che presso il teatro Ariston – dove si svolge il Festival – viene richiesto il Super Green pass (o Green pass rafforzato).

Green pass rafforzato e Green pass booster

Il Super Green pass va solo a coloro che hanno ricevuto il booster? Secondo le specifiche pubblicate dal sito istituzionale Dgc.gov.it, e come avevamo spiegato in un precedente articolo di Open, il cosiddetto Green pass rafforzato si ottiene tramite l’avvenuta vaccinazione o guarigione, non tramite un test rapido o molecolare. Diverso è il caso del cosiddetto Mega Green pass o Green pass booster, dove viene richiesto il richiamo del vaccino.

Il Green pass base per gli artisti

Come riportato da Repubblica il 30 gennaio 2022, e confermato da fonti interne a Open, per gli artisti viene chiesto il Green pass base, cioè quello che si può ottenere con la vaccinazione, con la guarigione o con test tampone rapido o molecolare con risultato negativo. Di fatto, quando avvengono i controlli, si richiede esclusivamente la validità della certificazione e non con quale mezzo è stata ottenuta.

Come avviene la verifica

La verifica avviene attraverso l’applicazione VerificaC19; è possibile selezionare il tipo di controllo per tutte e tre le versioni del Green pass. Di fatto, non viene in alcun modo verificato se la persona sia vaccinata o guarita.

L’app VerificaC19 permette il controllo di tutte e tre le tipologie di Green pass attualmente validi.

La dichiarazione di Sileri

Nel post Facebook viene riportata una dichiarazione attribuita al sottosegretario Sileri, la quale risulta alterata: «Viceministro della salute Pierpaolo Sileri: “IL POSITIVO ASINTOMATICO PUÒ CONDURRE ANCHE SANREMO”». La dichiarazione originale è facilmente consultabile dall’intervento video a Metropolis: «Tra un anno un positivo completamente asintomatico trivaccinato potrà fare ogni cosa, magari con la mascherina. Anche presentare Sanremo».

Ecco la trascrizione fedele, dove il sottosegretario spiega a cosa si vuole arrivare «un domani» attraverso le normative, ossia un condizione dove pur essendo positivo e trivaccinato si possa proseguire le normali attività con determinate precauzioni, per poi rispondere a una frase del giornalista Gerardo Greco:

Gerardo Greco: «Anche condurre e presentare Sanremo»

Pierpaolo Sileri: «Oggi no, magari il prossimo anno»

Di fatto, la citazione diffusa sui social esclude la condizione temporale posta dal sottosegretario: tra un anno, non oggi.

Conclusioni

In nessun caso viene richiesta la vaccinazione Covid-19 per accedere presso i teatri, incluso presso l’Ariston di Sanremo, così come per partecipare all’evento in qualità di artisti e partecipanti. Ciò che viene richiesto è il possesso del Green pass rafforzato ottenuto tramite la vaccinazione anti Covid-19 o l’avvenuta guarigione.

Edit: L’articolo è stato aggiornato con una precisazione, inserita con il capitolo “Il Green pass base per gli artisti”. Di fatto, questa precisazione non cambia il giudizio riguardo al tema trattato.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche: