Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’esercito Usa annuncia il licenziamento dei militari non vaccinati

Lo ha annunciato la U.S. Army facendo sapere che comincerà da subito ad allontanarli dal servizio a meno che non abbiano una richiesta di esenzione in sospeso

I soldati dell’esercito americano che rifiutano la vaccinazione contro Covid-19 saranno licenziati. Lo ha annunciato la U.S. Army facendo sapere che comincerà da subito ad allontanarli dal servizio a meno che non abbiano una richiesta di esenzione in sospeso. «I soldati non vaccinati rappresentano un rischio», ha detto Christine Wormuth del Dipartimento della Difesa. Alla fine del 2021 erano 482 mila i militari in servizio attivo nell’esercito statunitense. Il 26 gennaio sei ufficiali di alto rango, inclusi due comandanti di battaglione, sono stati stati rimossi dall’incarico dopo essere rifiutati di farsi somministrare il vaccino contro il Coronavirus. Lo Us Army ha finora inviato richiami scritti a 3.073 militari No vax. Anche la Marina ha annunciato l’espulsione dei militari che rifiutano la vaccinazione: sono 8 mila attualmente i non vaccinati nella US Navy, 118 sono stati già mandati a casa mentre 300 persone sono state congedate dai Marines. Finora, secondo il Pentagono, il 97% degli 1,4 milioni di coscritti hanno ricevuto almeno una dose del vaccino.


Leggi anche: