Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Siria, l’annuncio di Biden: «Morto il capo dell’Isis. Si è fatto saltare in aria durante un raid Usa»

Il presidente statunitense parlerà nelle prossime ore alla nazione. Nell’operazione sono rimaste uccise 13 persone

Joe Biden ha annunciato che l’esercito degli Stati Uniti ha «eliminato dal campo di battaglia» il capo dell’Isis Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurayshi, durante un’operazione nel nord della Siria. Il presidente Usa ha ordinato l’operazione, aggiungendo che nel raid non sono state registrate perdite tra i soldati americani. Il capo dell’Isis, aggiungono fonti Usa, sarebbe morto facendosi saltare in aria con una bomba che aveva con sé. Nel blitz hanno perso la vita 13 persone, tra cui 6 bambini e 4 donne, secondo quanto riferiscono gli Elmetti bianchi (la Difesa civile siriana). L’operazione, condotta dalle forze speciali Usa, è durata due ore e ha interessato il villaggio di Atmeh, vicino al confine con la Turchia, un’area costellata da campi profughi siriani.


«Abbiamo preso ogni precauzione possibile per proteggere i civili», ha precisato il presidente Biden nel corso di una dichiarazione alla stampa. «Gli Stati Uniti hanno scelto il rischio di un raid delle forze speciali invece di un attacco aereo per proteggere i civili, ma il leader dell’Isis ha scelto di far esplodere il terzo piano dell’abitazione, uccidendo anche i suoi familiari. Ha scelto di farsi esplodere in un disperato atto di codardia», ha spiegato parlando dalla Casa Bianca. La morte del capo dell’Isis Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurayshi «mette fine ad una importante minaccia per il mondo». «Vi verremo a prendere in ogni parte del mondo, ovunque vi nascondiate», ha concluso Biden rivolgendosi direttamente ai terroristi dell’Isis.


In copertina EPA/MICHAEL REYNOLDS | Il presidente USA Joe Biden alla Casa Bianca a Washington, DC, USA, 2 febbraio 2022.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: