Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Trieste, arrestato (di nuovo) il consigliere No vax Ugo Rossi: lo scontro con i vigili perché senza Green pass

È il secondo arresto per il leader del movimento 3V di Trieste nel giro di un anno. E anche stavolta c’entrano le regole anti Covid

È stato arrestato Ugo Rossi, consigliere comunale No vax di Trieste e leader del Movimento 3V, ancora una volta. In questa occasione Rossi sarebbe accusato di resistenza a pubblico ufficiale e di aver partecipato a un sopralluogo di una commissione comunale, pur non avendo il Green pass. Nonostante i ripetuti inviti della polizia municipale ad allontanarsi, Rossi sarebbe rimasto al suo posto, finché non è scattato l’arresto. Già in occasioni recenti Rossi aveva tentato di entrare senza Green pass in luoghi in cui era obbligatorio. Come ad esempio in occasione delle celebrazioni per la Giornata della Memoria, quando aveva provato a imbucarsi alla Risiera di San Sabba. Rossi era già finito in manette durante l’ultima campagna elettorale per le Comunali, quando era candidato sindaco per il suo movimento. In quell’occasione si ritrovo in una collocazione con i carabinieri, già alle prese con una protesta fuori dalle Poste di chi non aveva intenzione di indossare la mascherina.


Rossi avrebbe forzato il controllo del Green pass dando una spinta all’addetta all’ingresso del centro giovani Toto nel rione di San Giusto a Trieste, dove era previsto il sopralluogo. Quando hanno provato a farlo allontanare, il consigliere si è più volte rifiutato, ribadendo che ormai aveva firmato il foglio di presenza. Un altro consigliere comunale ha chiamato la Polizia locale che ha provato a convincere Rossi ad andare via. Il clima però si è acceso quando gli agenti hanno dovuto letteralmente bloccare Rossi e lo hanno portato in caserma.


Leggi anche: