Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Rave party smantellato nel Modenese: 156 ragazzi identificati

L’evento non era autorizzato. Gli organizzatori verranno segnalati anche per la violazione delle misure anti-Covid

Un rave party non autorizzato è stato smantellato nel Modenese. Nella notte erano arrivati 156 giovani, di età compresa tra 20 e 30 anni, provenienti dalla zona ma anche da Livorno, Ravenna, Reggio Emilia, Parma, Forlì, Rimini, Trento e L’Aquila. Polizia e carabinieri, intercettato alle quattro di notte uno strano flusso di auto e furgoni che si stavano dirigendo verso Campogalliano in un’area campestre a ridosso dell’autostrada A22, hanno smantellato il rave party che era già cominciato e che era destinato a crescere col passare delle ore. La location scelta era quella di alcuni capannoni in disuso adibiti alla lavorazione del marmo. Da questi proveniva la musica a tutto volume. Dopo l’arrivo dei rinforzi, la zona è stata cinturata e le forze dell’ordine hanno bloccato il flusso delle auto e dei furgoni. Chi si trovava già dentro al capannone è stato identificato: si tratta di 156 ragazzi. L’accusa è di invasione di edificio. Rischiano di più gli organizzatori – che gli inquirenti adesso stanno cercando – che verranno segnalati sia per aver dato il via libera a un evento non autorizzato sia per aver violato le misure anti-Covid che vietano il ballo. L’impianto acustico è stato sequestrato.


Foto in copertina di repertorio: ANSA/Francesco Terracina


Leggi anche: