Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Brasile, oltre 71 morti per la devastazione del maltempo a Petropolis: case travolte da frane e allagamenti – Il video

Nel 2011 un terribile precedente aveva colpito la stessa zona, dove morirono oltre 900 persone per il maltempo

Sono almeno 71 le vittime dell’alluvione che sta devastando la zona di Petropolis, in Brasile. Il maltempo delle ultime ore nella regione montuosa della Regiao Serrana di Rio de Janeiro si è abbattuto dalla scorsa notte con piogge torrenziali, che hanno causato decine di frane e allagamenti. Diverse case sono state distrutte ed è ancora imprecisato il numero delle persone disperse, molte delle quali non si esclude siano rimaste bloccate nelle proprie abitazioni. Secondo il responsabile locale della Protezione civile, Gil Kempers: «In 5 ore sono caduti oltre 200 millimetri di pioggia, più del previsto per tutto il mese di febbraio». Finora sono state accolte nei rifugi improvvisati del comune di Petropolis oltre 370 persone. Drammatiche le scene raccontate dal governatore di Rio, Claudio Castro, che ha visitato le zone colpite: «È quasi come una guerra – ha detto – Abbiamo visto macchine appese ai pali, auto capovolte. Tanto fango e ancora tanta acqua». La zona di Petropolis era stata già colpita duramente dal maltempo nel 2011, quando frane e allagamenti avevano provocato 918 morti in tutta l’area. La città si trova a 800 metri sul livello del mare e conta circa 300 mila abitanti, tanti sistematisi negli anni in abitazioni precarie nate lungo le rive dei fiumi.


Leggi anche: