Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No! La CNN non ha annunciato la morte del presunto giornalista “Bernie Gores” in Afghanistan e Ucraina

Come è nata la bufala del “giornalista ucciso due volte”

Circola la storia del giornalista Bernie Gores “morto due volte”. Un uomo mai esistito, che la CNN si sarebbe inventato per annunciarne il decesso la prima volta nell’agosto 2021 durante il ritiro dal fronte afgano, poi più recentemente nel corso dell’invasione russa in Ucraina (alcuni esempi qui e qui). La fonte? Due screen di falsi account Twitter, che si sono spacciati per profili ufficiali dell’emittente americana.

Per chi ha fretta:

  • Nessun account ufficiale della CNN risulta aver mai postato alcun annuncio di morte riguardante “Bernie Gores”, né risulta aver mai lavorato per l’Emittente americana.
  • La fake news del doppio annuncio di morte è stato fabbricato attraverso finti account della CNN.
  • Il volto che appare negli screen diffusi in Rete corrisponde allo youtuber Jordie Jordan.

Analisi

Si tratta di una bufala divenuta subito virale a livello internazionale. Hanno già trattato il caso i colleghi di Reuters, FactCheckOrg e PolitiFact. Gli screen con i due annunci del decesso vengono spesso accompagnati da didascalie sarcastiche, come la seguente:

Wow!! La stessa persona che è stata “giustiziata” dai talebani in Afghanistan è anche la prima vittima americana nella “crisi ucraina”. Vedi come funziona? La CNN è il nemico del popolo. Perchè mentire? Vai avanti e guarda TUTTI i siti di verifica dei fatti che dicono che questi tweet non provengono mai dalla CNN, ho trovato i tweet originali DELLA CNN e li ho catturati * l’uomo nella foto è a quanto pare uno YouTuber di nome Jordie Jordan … Sveglia! #FCNN #WeAreTheNews.

Gli screen a confronto del presunto doppio annuncio di morte.

Da notare che il testo menziona lo youtuber Jordie Jordan, che in questa narrazione diventa una sorta di fantoccio utilizzato dalla CNN per impersonare “Gores”. In realtà si tratta di una ulteriore distorsione dei fatti.

Già nell’agosto 2021 i colleghi di Reuters e Snopes si erano occupati dei finti post sulla morte di Gores (qui e qui). Dunque il primo screen non è stato prodotto recentemente, bensì è stata riciclata una vecchia bufala per produrne una nuova. Del resto basta prestare un po’ di attenzione. L’account del post sul presunto decesso di “Gores” in Ucraina, non risulta verificato da Twitter con il consueto pallino blu, inoltre contava appena 129 follower quando fece partire la finta news. Il primo account invece, relativo all’Afghanistan è stato sospeso da tempo.

L’unica cosa minimamente vera al momento è che effettivamente quello è il volto dello youtuber Jordan. Mentre non esiste su Twitter un profilo verificato della CNN dedicato all’Ucraina.

Conclusioni

Effettivamente non risulta esistere un giornalista della CNN di nome Bernie Gores. Ma il personaggio, il cui volto corrisponde allo youtuber Jordie Jordan non è stato fabbricato dall’Emittente americana, bensì da anonimi troll, a partire dall’agosto 2021, mediante la costruzione di finti account della CNN.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche: