Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia
MONDO NazismoNew YorkONURussiaUcrainaUSA

L’ambasciatore ucraino all’Onu: «Il nostro popolo è minacciato da nuovi nazisti» – Il video

«L’invasione russa ha lo scopo di privare l’Ucraina del diritto stesso di esistere», ha detto Sergiy Kyslytsya

Nel suo nuovo intervento all’assemblea straordinaria delle Nazioni Unite, l’ambasciatore ucraino Sergiy Kyslytsya ha accusato la Russia di «genocidio» e ha paragonato il presidente russo Vladimir Putin al dittatore Adolf Hitler. «L’invasione russa ha lo scopo di privare l’Ucraina del diritto stesso di esistere – sono state le sue parole da New York -. Sono venuti per la soluzione finale contro gli ucraini». «Più di 80 anni fa, un altro dittatore ha cercato di ricorrere alla soluzione contro un altro popolo – ha sottolineato Kyslytsya -. Ha fallito quando il mondo ha risposto in modo risoluto e unito». «Che ironia, quando le vittime dei nazisti vengono uccise per la seconda volta dai nazisti moderni», ha poi commentato riferendosi al raid aereo che ha preso di mira e distrutto il memoriale della Shoah. Qualche giorno fa, un altro intervento dell’ambasciatore era diventato virale. Kyslytsya aveva mostrato in diretta lo screenshot dello scambio di messaggi di un soldato russo, morto sotto i bombardamenti, con sua madre.


Leggi anche: