Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucraina, il memoriale del massacro degli ebrei di Babyn Yar devastato dalle bombe russe – Il video

Cinque i morti secondo i servizi di emergenza ucraini. Probabilmente Mosca voleva colpire il centro delle trasmissioni tv

Alcuni missili e proiettili russi durante l’assalto a Kiev hanno colpito il sito di Babyn Yar, dove decine di migliaia di ebrei sono stati massacrati all’epoca dell’Olocausto. Il Jerusalem Post scrive che i servizi di emergenza dello Stato ucraino hanno rilasciato foto e video dell’incendio e di una struttura crollata presso il memoriale e l’adiacente cimitero ebraico. Il memoriale ricorda l’eccidio nazista di oltre 100 mila persone. Più 33 mila di essi, tra ebrei, rom, sinti, prigionieri sovietici, furono massacrati in soli due giorni, il 29 e 30 settembre 1941. Non è chiaro cosa sia avvenuto esattamente. L’obiettivo era certamente la Torre della Tv di Kiev, che si trova a poche centinaia di metri da Babyn Yar, e che ha smesso di trasmettere dopo essere stata colpita. Forse un missile, forse due. Di sicuro almeno cinque i morti. Altrettanti, o forse di più, i feriti. Difficile che il memoriale fosse un obiettivo, più probabile che sia finito nel mirino per la sua vicinanza al centro delle trasmissioni televisive.


Leggi anche: