Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Roma, Mattarella nella chiesa ucraina che raccoglie aiuti: «Faremo tutto il possibile» – I video

Dopo aver visitato la Basilica di Santa Sofia a Boccea, una bambina ha regalato al Capo dello Stato una bandiera dell’Ucraina

Oggi, 6 marzo, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha preso parte alla messa nella Basilica di Santa Sofia a Boccea, nella chiesa ucraina cattolica che, dall’inizio della guerra, si è trasformata nel punto di raccolta e stoccaggio degli aiuti da mandare alla popolazione ucraina, assediata dai russi. 12 i camion che sono partiti per l’Ucraina in questi giorni. «Faremo tutto quello che si può», ha detto Mattarella a Don Marco Yaroslav Semehen, sacerdote e presidente dell’Associazione religiosa “Santa Sofia” per i cattolici ucraini, che ha sede proprio presso la Basilica di Santa Sofia. Dopo aver visitato la chiesa e partecipato alla messa, una bambina ha regalato al Capo dello Stato una bandiera dell’Ucraina. «Grazie al presidente Mattarella per la sua presenza con il popolo ucraino di Roma in questi momenti così difficili per il nostro Paese. Con lui ringraziamo tutto il popolo italiano, tutte le parrocchie, le associazioni, medici, farmacisti, avvocati che si sono fatti come fratelli per noi sostenendo il popolo ucraino con aiuti umanitari, finanziari e con la testimonianza», ha dichiarato Don Marco Yaroslav Semehen. «Non ci sentiamo abbandonati e vediamo nel popolo italiano i nostri fratelli. Non ci saremmo mai aspettati una risposta così fraterna e forte. Noi possiamo solo pregare per il governo, per i militari. Per la pace», ha concluso il sacerdote.


Video di Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev | Foto in copertina di ANSA/QUIRINALE PRESS OFFICE/PAOLO GIANDOTTI

Leggi anche: