Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Melitopol, nominata una nuova sindaca. Cittadini in piazza per il rilascio di Ivan Fedorov – Il video

Diverse centinaia di persone hanno marciato per chiedere il rilascio del primo cittadino. Confermato anche il rapimento anche dell’attivista che ha organizzato le proteste Olga Gaisumova

Una nuova sindaca è stata nominata nella città ucraina di Melitopol dopo che ieri, 11 marzo, il primo cittadino Ivan Fedorov è stato sequestrato dalle truppe russe d’occupazione. A darne notizia è l’amministrazione regionale di Zaporizhzhia, citata dalla Cnn. La nuova sindaca è Galina Danilchenko, un ex membro del Consiglio comunale. Il suo compito principale, ha detto, sarà «fare tutti i passi necessari per riportare la città alla normalità».


Le proteste per il rilascio di Fedorov

Una folla si è radunata nella cittadina di Melitopol per chiedere il rilascio del sindaco Ivan Fedorov, portato via nel pomeriggio di ieri, 11 marzo, da un gruppo di 10 russi. Secondo Nexta diverse centinaia di persone hanno marciato fino al municipio per chiedere il rilascio del primo cittadino. Durante la giornata la connessione Internet non ha funzionato, forse – secondo il media – per impedire alla cittadinanza di coordinarsi nella protesta. «Durante il rapimento, gli hanno messo un sacchetto di plastica sulla testa. Lo hanno prelevato nel centro di crisi della città, dove si stava occupando di sostenere i cittadini», ha detto il consigliere del ministero dell’Interno Gerashchenko su Telegram. Intanto a Melitopol è stata rapita durante una manifestazione per la pace l’attivista Olga Gaisumova. I russi hanno lanciato un fumogeno per distogliere la folla e nel frattempo si sono avvicinati con una Niva nera e hanno preso la donna 52enne. I cittadini si sono messi d’accordo per scendere di nuovo in piazza alle 12. Melitopol è attualmente sotto il controllo dei militari russi. Stando a quanto riferito dall’agenzia ucraina Unian, Fedorov si era rifiutato di collaborare con le forze di occupazione, mantenendo la bandiera ucraina sul municipio della città.


Leggi anche: