Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Da Berlino a Taipei, le piazze contro Putin. L’appello ai cittadini russi: «Siate eroi, fermatelo» – Le immagini

Tra bandiere, slogan pro ucraina e immagini di Putin «dittatore», le piazze invocano l’aiuto anche dei cittadini di Mosca. Un migliaio di persone anche a Milano

Il grido contro la guerra di Vladimir Putin continua ad arrivare da gran parte del mondo. Non sono soltanto gli ucraini e le 37 città russe a manifestare contro un conflitto che dal 24 febbraio continua a mietere vittime tra soldati e civili. Dalla Germania all’Italia, dalla Svizzera alla Polonia, e ancora Spagna, Cipro, Regno Unito, Belgio, Stati Uniti, Polonia: le piazze delle principali città si riempiono di manifestanti, cartelli e proteste contro l’invasione di Mosca sul territorio ucraino. Nel pomeriggio a Milano centinaia di persone sono accorse presso l’Arco della Pace per manifestare a favore della pace. A Berlino un fiume di persone ha marciato davanti la porta di Brandeburgo. A Cracovia uomini, donne e bambini si sono riuniti per al centro della città per esprimere solidarietà agli ucraini. Stessa scena a Taipei, a Taiwan, dove la folla ha sfilato per gridare «basta alle bombe». Tra bandiere, slogan pro ucraina e immagini di Putin dittatore associato a Hitler, le piazze invocano anche l’aiuto della popolazione russa: «Potete essere anche voi degli eroi. Fermate Putin adesso».


Le immagini

TWITTER/@Milanoinmovimento/ Manifestazione contro la guerra a Milano
TWITTER/@Milanoinmovimento / Manifestazione contro la guerra a Milano
TWITTER/@Milanoinmovimento / Manifestazione contro la guerra a Milano
TWITTER| Fuad Alakbarov ⁠/ Manifestazione contro la guerra a Berlino
TWITTER|@CarlaSignorile/ Manifestazione contro la guerra a Berlino
TWITTER|@Karlova/ Manifestazione contro la guerra a Taipei
TWITTER| Activatica \ Manifestazione contro la guerra a Cracovia

Continua a leggere su Open


Leggi anche: