Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Le immagini della distruzione di Kharkiv dopo i bombardamenti russi – Il video

I servizi di sicurezza locali denunciano: almeno 500 civili uccisi dall’inizio della guerra

Kharkiv, la seconda città più grande dell’Ucraina nell’Est del Paese, ha subito nella notte un nuovo attacco delle Forze russe, con i servizi di emergenza locali che denunciano almeno 500 civili uccisi in città dall’inizio della guerra. I servizi di emergenza ucraini hanno spiegato che «a causa di un attacco di artiglieria contro palazzi a più piani nel distretto di Nemyshlyansky a Kharkiv, sono stati distrutti diversi appartamenti in due edifici residenziali». I soccorritori sono riusciti a salvare la vita a quattro persone estratte vive dalle macerie, mentre per altre due non c’è stato nulla da fare. Verso le 3 di questa mattina è stata anche attaccata una scuola. Intanto, secondo i servizi di emergenza della regione di Kharkiv, sono almeno 500 i civili uccisi in città da quando Mosca ha invaso l’Ucraina lo scorso 24 febbraio. I numeri non sono stati verificati in modo indipendente e la Russia continua a negare di prendere di mira obiettivi civili.


Leggi anche: