Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Espulsa dall’Aeronautica per la denuncia di nonnismo, ora Giulia Schiff combatte da volontaria con l’esercito ucraino

L’unica donna delle Forze Speciali delle Legione Internazionale partita per l’Ucraina, Giulia Schiff è in prima linea dall’inizio della guerra. “Le Iene” racconteranno la prima parte della sua missione domani sera 23 marzo su Italia Uno

Dall’inizio della guerra tra Russia e Ucraina, Giulia Schiff, ex pilota dell’Aeronautica militare, è in prima linea a Kiev per combattere come volontaria nelle Forze Speciali della Legione Internazionale. Unica donna del gruppo, vive i giorni di spedizione con le telecamere de “Le Iene”: insieme realizzeranno un reportage che durerà fino al termine della missione e che verrà raccontato nella sua prima parte questa sera, mercoledì 23 marzo, su Italia Uno. Il racconto dei primi giorni di guerra andrà in onda mercoledì 23 marzo in prima serata su Italia 1. Pochi mesi fa il nome di Giulia Schiff era finito sui giornali per aver denunciato più volte il mobbing e il nonnismo ricevuto all’interno dell’Accademia di Pozzuoli dove era allieva. Quella ribellione le costò l’espulsione dall’Aeronautica Militare. La lunga battaglia legale si è poi conclusa pochi mesi fa quando il Consiglio di Stato ha respinto il suo ricorso mettendo fine alla carriera da pilota della 23enne. «Mi hanno rovinato la vita. Non voglio commiserazione, merito giustizia», aveva detto Schiff all’indomani della decisione del Consiglio di Stato. Da allora la giovane pilota non si è mai arresa e ora presta servizio sul campo di guerra a Kiev.


Leggi anche: