Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucraina, le macerie di Borodyanka: la devastazione della città nelle riprese di un drone – Il video

Secondo il sindaco, almeno 200 cadaveri sono rimasti intrappolati nelle macerie durante i bombardamenti aerei

Una città quasi completamente in macerie. Quella nel video è Borodyanka, centro di 13 mila abitanti a 20 km a nord-ovest di Kiev. Le forze ucraine hanno ripreso il controllo dopo la ritirata dell’esercito russo, che ha lasciato dietro di sé distruzione e morte. «È la città più devastata che abbia visto finora. I russi qui sono arrivati subito e hanno lasciato sostanzialmente un cratere», ha detto a La7 Fabio Tonacci, giornalista di Repubblica inviato in Ucraina. La cittadina era stata occupata il 28 febbraio, a soli quattro giorni dall’inizio dell’invasione, nel tentativo di bloccare l’accesso alla capitale Kiev. I russi l’hanno abbandonata il 1° aprile e il timore a Kiev, dopo gli orrori riscontrati a Bucha, è che anche qui possa essere avvenuto un massacro simile, se non più violento. Sono già stati trovati corpi di civili lasciati in strada con segni di tortura, compreso un uomo con un colpo di pistola alla testa. Le testimonianze dei residenti raccontano di decine di persone uccise dai soldati russi e di case saccheggiate. Secondo il sindaco Georgij Yerko, le macerie dei palazzi distrutti nascondono almeno 200 cadaveri, rimasti intrappolati duranti i bombardamenti aerei. Ma la ricerca dei corpi, già vietata dai russi durante l’occupazione, dovrà aspettare ancora: la priorità è quella di ricollegare la linea elettrica e, soprattutto, rimuovere gli ordigni inesplosi disseminati per la città, ripulire le strade dalle macerie. Come si vede nel video, girato con un drone e diffuso sul canale Telegram di Ukrinform, e come testimoniano gli abitanti di Borodyanka, gli edifici residenziali sono stati colpiti in maniera indiscriminata dalle bombe.


Leggi anche: