Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La svolta nell’inchiesta sulla bambina scomparsa (e poi ritrovata) in Molise: «È stata lasciata da sola a casa»

Gli investigatori vogliono vederci chiaro: sospettano anche che qualcuno possa averla fatta uscire di casa per “punire” la mamma. Sotto la lente d’ingrandimento alcuni messaggi scambiati dai parenti della bimba nelle ore dopo la scomparsa

La mamma della piccola di 5 anni, sparita sabato sera e ritrovata dopo 12 ore a Sant’Angelo Limosano (Campobasso), non era a casa al momento della scomparsa. Questo è ciò che emerge dopo giorni di indagini. La giovane mamma (di 24 anni, accusata di omessa custodia e abbandono di minore), interrogata, avrebbe ammesso l’allontanamento per alcuni minuti dall’abitazione in cui vive con il marito di 30 anni e che si trova nelle campagne del Paese. La porta di casa, però, sarebbe stata chiusa a chiave. Da qui l’idea della piccola di uscire dalla finestra, usando probabilmente una sedia. Resta ancora in piedi anche un’altra ipotesi, ovvero quella che la bambina non abbia fatto tutto da sola e che qualcuno potrebbe averla fatta uscire dalla finestra per poi portarla via. Al mattino dopo, infatti, a farla ritrovare potrebbe essere stata quella stessa persona o un suo complice. Una delle piste che gli inquirenti stanno vagliando è quella di un parente che avrebbe voluto “punire” la mamma, ma non si capisce per quali ragioni. Si tratta, al momento, solo di ipotesi. Sono stati sentiti tutti i familiari della bimba, dai genitori ai nonni passando per i conoscenti. Sotto la lente d’ingrandimento ci sarebbero anche i messaggi scambiati in quelle ore concitate da alcuni parenti della bimba. Alcuni di questi sarebbero stati cancellati dalle chat di WhatsApp e poi recuperati dagli investigatori. Inizialmente si era detto che la bambina fosse sparita dopo un rimprovero della madre che, intanto, era occupata ad allattare il figlio più piccolo. A cercarla si erano mosse centinaia di persone oltre ai soccorritori con tanto di elicotteri e un drone.


ANSA/SOCCORSO ALPINO | Il momento del ritrovamento della bambina

Foto in copertina: ANSA/SOCCORSO ALPINO/POLIZIA DI STATO


Leggi anche: