Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il paleontologo De Palma rinviene fossili di dinosauro risalenti all’impatto dell’asteroide: è una messinscena?

Il paleontologo è stato più volte contestato per i suoi metodi scientifici ma sull’autenticità dei reperti nessun dubbio. Tra i ritrovamenti anche un embrione di pterosauro

Sette fossili di dinosauro perfettamente conservati sono stati rinvenuti a Tanis, in Nord Dakota. Il team di scienziati che li ha trovati ritiene che i dinosauri siano morti il giorno in cui, 66 milioni di anni fa, l’asteroide che li fece estinguere colpì la terra, ma il lavoro del caposquadra Robert De Palma, parente del regista di Scarface Brian De Palma, è già stato oggetto di controversie in passato, e gli esperti esterni consultati non si sono sbilanciati sulla causa della morte dei dinosauri. Ciononostante, il ritrovamento è estremamente rilevante per via dello stato di conservazione dei fossili. Tra i reperti rinvenuti, riporta Business Insider, si trovano una zampa di Thescelosaurus, un pesce, una tartaruga marina e persino un uovo contenente un embrione di pterosauro. Il team di De Palma, dottorando dell’Università di Manchester in archeologia e dottore in paleontologia, ritiene che le particelle di roccia fusa rinvenute nelle branchie del pesce si siano formate nell’impatto dell’asteroide.


Il paleontologo ha detto alla Bbc: «Ci sono così tanti dettagli in questi fossili che riusciamo a ricostruire quel che è successo momento per momento». Le dichiarazioni del dottorando sono state supportate dal suo supervisore all’Università di Manchester, Phil Manning. Ci sono però controversie sulla veridicità di queste dichiarazioni. Contrariamente alla maggior parte dei suoi colleghi De Palma non ha mai ceduto i diritti di presentazione dei suoi reperti archeologici alle fondazioni e ai musei dove questi vengono esposti, rimanendo invece a capo dell’esposizione dei fossili, che già nel 2019 avevano suscitato lo scetticismo della comunità scientifica. La Bbc, che ha prodotto un documentario sul sito archeologico di Tanis, ha fatto sapere che richiederà un parere esterno sui reperti. Entrambi i professori consultati dall’emittente hanno dichiarato che dovranno essere fatte ulteriori verifiche, ma anche che la qualità dei fossili li rende inestimabili a prescindere da cosa causò la morte dei dinosauri.


Foto di copertina: BBC | Robert De Palma

Continua a leggere su Open

Leggi anche: