Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Mosca vieta l’ingresso in Russia a Boris Johnson e ad altri 10 ministri britannici

Il divieto vale anche per l’ex premier Theresa May

La Russia ha annunciato il divieto di ingresso nel paese al primo ministro britannico, Boris Johnson e a dieci altri esponenti del suo governo, tra cui il vice primo ministro e ministro della Giustizia, Dominic Raab, i ministri degli Esteri e della Difesa, Elizabeth Truss e Ben Wallace. Il divieto di ingresso in Russia tocca per l’ex premier, Theresa May. «Questo passo – si legge in una nota del ministero degli Esteri russo riportata dall’agenzia di stampa Reuters – è stato compiuto in risposta alla sfrenata campagna informativa e politica di Londra volta a isolare la Russia a livello internazionale e a creare condizioni per strangolare la nostra economia». La lista completa dei cittadini britannici non graditi comprende Grant Shapps (ministro dei Trasporti), Priti Patel (ministro dell’Interno), Rishi Sunak (cancelliere dello Scacchiere), Kwasi Kwarteng (ministro dell’Energia), Nadine Dorries (ministro della Cultura e del digitale), James Heappey (sottosegretario per le Forze armate). Ci sono inoltre la premier scozzese Nicola Sturgeon e la procuratrice generale Suella Braverman.


Leggi anche: