Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Papa Francesco incontra Viktor Orban e lo loda per l’accoglienza dei profughi ucraini

Il presidente ha risposto: «Noi la aspettiamo». Secondo i dati pubblicati dalle Nazioni Unite il numero dei profughi provenienti dall’Ucraina ha superato quota 5 milioni

Il premier ungherese Viktor Orban ha incontrato in una visita privata Papa Francesco. L’incontro è avvenuto in Vaticano e il suo contenuto è stato diffuso dall’Ufficio stampa della Santa Sede. Papa Francesco ha lodato Orban per il lavoro che Budapest sta facendo per gestire tutta l’accoglienza dei profughi provenienti dalla guerra in Ucraina. Il Pontefice ha donato a Orban un medaglione che ritrae San Martino (ungherese e venerato anche dalla chiesa ortodossa) mentre divide il suo mantello per darlo a un povero. Dall’inizio dell’emergenza in Ucraina, il governo di Orban ha cambiato passo sui profughi. Negli scorsi anni si era distinto per un atteggiamento molto intransigente, passato anche dalla costruzione di un muro per impedire gli accessi dalla rotta migratoria che arriva dalla Serbia. Completamente diverso, l’atteggiamento nei confronti dei profughi di nazionalità ucraina arrivati in questi quasi due mesi di guerra. Essendo una visita privata e non ufficiale, Orban ha incontrato solo il Pontefice e non anche gli altri rappresentanti del Vaticano come il Segretario di Stato cardinale Pietro Parolin o il Segretario per i Rapporti con gli Stati Paul Richard Gallagher. Orban ha ricambiato il regalo con due libri su Bela Bartok, compositore ungherese ed esperto di musica. La visita si è conclusa con quello che è sembrato un invito da parte del presidente ungherese. Papa Francesco ha detto: «Dio la benedica, benedica la sua famiglia e l’Ungheria». Orban ha risposto: «Noi la aspettiamo».


I dati sui profughi provenienti dall’Ucraina

Secondo i dati pubblicati dall’agenzia delle Nazioni Unite dedicata ai rifugiati (Unhcr), l’Europa sta affrontando il più grande esodo di civili dalla fine della Seconda guerra mondiale. Il numero di profughi provenienti dal territorio ucraino ha superato quota 5 milioni. Sempre secondo le stime di Unhcr in Ungheria ne sarebbero arrivati circa 476 mila. In questo momento il Paese che ha ospitato più rifugiati è la Polonia dove gli sfollati dalla guerra in Ucraina sono arrivati a quota 2,8 milioni. Al secondo posto c’è la Romania, che ospita 763 mila profughi. Mentre al terzo c’è la Russia dove si sono spostati 563 mila ucraini. In questo caso bisogna capire però se sono contati anche i cittadini che di fatto sono stati deportati dai territori contesi.


Leggi anche: