Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Così si vive nell’acciaieria Azovstal: il filmato diffuso dai soldati ucraini che mostra bambini e donne rifugiati – Il video

Il video di 10 minuti, secondo «The Kyiv Independent», risale al 21 aprile

Questo video di 10 minuti che, secondo The Kyiv Independent, risale al 21 aprile, mostra soldati ucraini che portano cibo ai civili: donne e bambini ma anche neonati che sono rifugiati nei sotterranei dello stabilimento Azovstal (che la Russia vuole “prendere” il prima possibile) da quasi due mesi. Una sorta di accampamento per fuggire dai russi di Putin. Immagini – rilanciate dal canale YouTube del reggimento Azov – che raccontano la vita nei bunker delle acciaierie di Azovstal nelle ore dell’assedio di Mariupol. Secondo quanto riporta Ukrainska Pravda, i bambini parlano di voler vedere la luce del sole e abbracciare i parenti. Le madri, invece, dicono di essere preoccupate: chiedono un «corridoio umanitario sicuro per lasciare la città».


Foto e video da AZOV media


Leggi anche: