Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Nessuna tregua pasquale a Mariupol, il vice comandante del battaglione Azov: «Continuano le bombe sulle teste dei bambini» – Il video

Il capitano Sviatoslav Palamar ha poi ringraziato chi sta cercando di aiutare concretamente i residenti della città portuale

Il vice comandante del Battaglione Azov, il capitano Sviatoslav Palamar, ha registrato e diffuso un video in cui ha denunciato che per i civili «è impossibile lasciare il territorio di Azovstal» e che nel giorno della Pasqua ortodossa le truppe russe hanno continuato a «bombardare e tentare di assaltare l’impianto di Mariupol». Lo riferisce un corrispondente della testata Ukrinform. Il vice comandante ha poi detto: «Proprio ora che condividete le immagini di Pasqua e vi godete la tregua il nemico sta sganciando bombe sulle teste dei bambini innocenti a Mariupol», la città portuale sotto assedio dall’esercito russo. Ha raccontato che i russi continuavano a «lanciare attacchi aerei, sparare con cannoni, carri armati e cannoni navali». Palamar ha poi ringraziato chi sta cercando di aiutare concretamente i residenti della città portuale, facendoli evacuare dalla zona di pericolo e ha rivolto la propria gratitudine anche all’esercito ucraino. Infine, ha invitato tutti i civili a unirsi in questa impresa. Nei giorni scorsi il capitano aveva rilasciato un’intervista alla Bbc in cui aveva raccontato la situazione dei civili ad Azovstal.


Leggi anche: