Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Vito Petrocelli lascia il gruppo del M5s al Senato, il senatore filo-Putin passa con l’ex grillino Lannutti

Ad accogliere il senatore grillino una nutrita pattuglia di ex M5s, tra cui anche il capogruppo Crucioli che rivendica: «Noi unici a non piegarci alla volontà guerrafondaia del Paese»

L’ex presidente della Commissione Esteri del Senato Vito Petrocelli ha lasciato il gruppo del M5s per aderire a quello di Costituzione Ambiente e Lavoro. Costretto a lasciare la presidenza della commissione a palazzo Madama dopo le dimissioni di massa dei componenti, Petrocelli era stato sostanzialmente messo alla porta del M5s, alla luce delle sue ripetute dichiarazioni a sostegno del Cremlino e dell’invasione russa contro l’Ucraina. Nel gruppo Cal, nato alla vigilia dell’ultima elezione del presidente della Repubblica, Petrocelli ritrova diversi ex grillini, tra cui Elio Lannutti e Mattia Crucioli, attuale capogruppo al Senato: «Ci aveva avvertito della sua intenzione – ha detto il senatore Crucioli – Noi siamo ben contenti essendo noi l’unico gruppo parlamentare che non si spiega alla volontà guerrafondaia del Paese».


Leggi anche: