Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Milan, la procura della Figc apre un’inchiesta sullo striscione sfottò dei calciatori contro l’Inter

L’autorità federale è intervenuta dopo la frase esposta dagli atleti rossoneri dal pullman dei festeggiamenti

La Procura della Federcalcio ha appena aperto un’inchiesta «per presunta violazione dell’art. 4 del Codice di giustizia sportiva» per lo striscione esposto oggi, 23 maggio, dai calciatori del Milan nel corso della celebrazione della vittoria dello scudetto. L’articolo 4 impone il rispetto dei principi di correttezza e lealtà. Lo striscione mostrato dal pullman degli atleti partito da Casa Milan direzione Duomo era rivolto all’Inter e recitava: «La Coppa Italia mettila nel cul*». Lo sfottò faceva riferimento alla vittoria interista della Coppa nazionale, conquistata battendo la Juventus. Il gesto ricorda quello di Massimo Ambrosini, ex calciatore del Milan, che nel 2007, durante i festeggiamenti per la Champions League, mostrò lo stesso striscione ma rivolto allo scudetto dei nerazzurri, vittoriosi in Serie A nella stessa stagione. Due anni dopo, nel 2009, era arrivata la risposta degli interisti. In un striscione c’era scritto: «Ambrosini anche questo mettitelo…», con il disegno del diciassettesimo scudetto appena vinto.


Lo striscione mostrato da Mike Maignan e Rade Krunić nei festeggiamenti del Milan sul pullman scoperto per la vittoria dello Scudetto

Leggi anche: