Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Corsa all’Ecobonus, in un giorno quasi finiti i fondi per le moto. Ma le auto più richieste sono le meno ecologiche

La situazione a poche ore dall’apertura della piattaforma per le prenotazioni. Le auto più gettonate sono quelle che rientrano nelle fasce di emissioni più alte

A poche ore dall’apertura della piattaforma online per le prenotazioni del bonus auto e moto, sono già terminati più della metà dei fondi previsti. Alle ore 18.40, la piattaforma dell’Ecobonus segnala che sono quasi terminati i 10 milioni destinati ai veicoli di categoria L, ovvero motocicli e ciclomotori a due, tre o quattro ruote. I fondi per le moto a benzina sono già più che dimezzati, mentre quelle elettriche hanno fruttato meno del 10% del monte incentivi. Sono dimezzati, poi, quelli per le auto endotermiche a bassa emissione e per quelle ibride senza spina.


La situazione per le auto

Le auto per cui è stato richiesto maggiormente l’Ecobonus sono quelle che rientrano nelle fasce di emissioni più alte, ovvero tra i 61 e i 135 g/km con circa 73 milioni di euro rimasti dei 170 previsti. La nota positiva è che per tutti i veicoli ad alte emissioni che sono stati acquistati ne sono stati rottamati altrettanti. Tra i fondi meno usufruiti ci sono quelli del car sharing. Per le auto elettriche, quelle nella fascia di emissioni comprese tra 0 e 20 g/km, sono stati richiesti cica 24 dei 220 milioni stanziati e al momento ne rimangono disponibili circa 196. Per quelle ibride e plug-in, che rientrano tra i 21 e 60 g/km di emissioni, sono stati prenotati circa 18 dei 225 milioni e ne restano 207.


La situazione per le moto

Sono quasi terminati i 10 milioni stanziati per motocicli e scooter termici, ovvero quelli che rientrano nelle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7. Mentre per i fondi stanziati ai motocicli e agli scooter elettrici sono circa 4,5 i milioni richiesti su 15 milioni stanziati, pertanto ne rimangono disponibili circa 10,5.

Leggi anche: