Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Strage in Texas, i post del killer su Facebook prima della sparatoria: «Sto per sparare in una scuola»

Prima della strage, Ramos aveva annunciato sul suo profilo di aver ucciso sua nonna, ex dipendente della scuola Robb di Uvalde

Salvador Ramos, il 18enne autore della strage nella scuola elementare Robb di Uvalde in Texas, in cui sono morti 19 bambini, 2 maestre e il killer stesso, non aveva precedenti penali né alcuna patologia mentale diagnosticata. Prima della strage, secondo quanto riferito dal governatore del Texas, Greg Abbott, il 18enne aveva condiviso tre post su Facebook. Trenta minuti prima dell’assalto con un fucile AR-15 nell’edificio che ospita circa 600 studenti, Ramos aveva scritto su Facebook che da lì a breve avrebbe sparato a sua nonna, una 66enne che negli scorsi anni aveva lavorato proprio nella scuola elementare in cui è avvenuta la strage. La nonna di Ramos avrebbe tentato di fermare il nipote, ma è stata attaccata dal nipote e ora è ricoverata in gravi condizioni in ospedale. Dopo aver sparato alla nonna, il 18enne ha aggiornato il proprio status di Facebook, scrivendo: «Ho sparato a mia nonna». Successivamente, sempre sulla stessa piattaforma, il killer ha annunciato la sparatoria nella scuola elementare dove, un quarto d’ora dopo, dopo essere entrato da un ingresso posteriore dell’edificio, ha ucciso i 19 alunni e le due maestre. Un portavoce di Meta, la società a cui fa capo Facebook, ha reso noto che l’azienda «sta cooperando strettamente con le autorità» del Texas sui ultimi messaggi pubblicati dal killer.


Leggi anche: