Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Cagliari, arrestato un brigadiere della Guardia di Finanza: la truffa alla procura sui soldi sequestrati nei blitz antidroga

Alessandro Tedde, 40 anni, avrebbe fatto sparire circa 70mila euro e poi falsificato i documenti per nascondere gli ammanchi

Un brigadiere in servizio nel Gruppo della Guardia di finanza di Cagliari è stato fermato dai suoi colleghi per peculato e falso: Alessandro Tedde, 40 anni, avrebbe fatto sparire circa 70 mila euro, sequestrati durante un blitz antidroga nel 2019. Avrebbe poi falsificato alcuni documenti per nascondere gli ammanchi agli uffici giudiziari. I colleghi del Nucleo di polizia economica e finanziaria hanno perquisito la sua abitazione martedì, contemporaneamente allo scatto del fermo, senza però reperire materiale utile alle indagini. Le Fiamme gialle hanno individuato il presunto responsabile dei reati risalendo a chi aveva operato un sequestro di droga e denaro risalente a tre anni fa: immediata la relazione in Procura e il conseguente fermo del brigadiere Tedde, convalidato ieri. Il 40enne, dal canto suo, si è avvalso della facoltà di non rispondere ed è attualmente in carcere a Uta. L’indagine, condotta internamente sotto il coordinamento del pm Gaetano Porcu, è stata svolta in tempi brevi, e se ne prevede il proseguimento per ricostruire tutti i dettagli.


Leggi anche: