Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Milano, esplode una power bank nello zaino: panico nella classe con l’aria irrespirabile. Ricoverata una 17enne

La ragazza, che soffre di una patologia, è stata portata in codice rosso al San Raffaele di Milano. Due 15enni sono stati medicati per «lievi sintomi da inalazione di fumo»

Una power bank è esplosa nello zaino di una 17enne mentre si trovava in classe all’istituto alberghiero Amerigo Vespucci di Milano, in zona Città Studi. La ragazza, che soffre di una patologia, è stata portata al San Raffaele in codice rosso dopo un malore. Due 15enni, un ragazzo e una ragazza, sono stati portati al pronto soccorso in codice verde, dopo aver respirato il fumo sprigionato dall’esplosione, ma le loro condizioni non sono state giudicate preoccupanti. L’allarme è scattato alle 8.50 di oggi 30 maggio, quando dopo il botto, la classe si sarebbe riempita di fumo. Tra i ragazzi sarebbe scoppiato il panico, con l’aria diventata ormai irrespirabile. Oltre ai due 15enni portati alla clinica De Marchi, sono stati visitati dai sanitari altri sei studenti e l’insegnante, ma nessuno di loro ha avuto bisogno di cure mediche.


Leggi anche: