Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Zelensky visita gli sfollati di Mariupol’ a Zaporizhzhia: «Grazie per aver difeso l’Ucraina»

Il presidente ucraino agli sfollati: «Capisco che tutti vogliate tornare a casa, non esiste altro posto al mondo come casa»

Nel 102esimo giorno di guerra in Ucraina, dopo la visita a fine maggio agli sfollati a Kharkiv, il presidente ucraino Zelensky ha visitato la città di Zaporizhzhia, incontrando gli sfollati di Mariupol’, che sono stati evacuati dalla città e dall’acciaieria Azovstal grazie all’aiuto dei funzionari dell’Onu e del Comitato internazionale della Croce Rossa. Incontrando gli sfollati il presidente ucraino ha dichiarato: «Voglio ringraziarvi per il vostro grande lavoro, per il vostro servizio, per aver protetto tutti noi, il nostro Stato. Grazie a tutti». Lo ha riferito Kyrylo Tymoshenko, il vice capo dell’ufficio presidenziale, citato da Ukrinform. Il presidente ucraino ha infine voluto rassicurare gli sfollati, promettendo loro che prima o poi potranno tornare nella loro città natale, attualmente sotto controllo delle forze russe: «Capisco che tutti vogliano tornare a casa. E questo alloggio, per quanto comodo sia, non può essere paragonato alla vostra stessa casa. Non esiste altro posto al mondo come casa. Libereremo tutte le città temporaneamente occupate, non abbiamo alcun dubbio».


Durante la visita, Zelensky ha poi ispezionato alcune postazioni di rilievo dell’esercito ucraino a Zaporizhzhia, città che ospita peraltro la più grande centrale nucleare dell’Ucraina, nonché la più potente d’Europa. Quest’oggi, inoltre, nella città di Zaporizhzhia si è concluso lo scambio tra Kiev e Mosca dei soldati morti durante il conflitto. Il ministro della Reintegrazione ucraino ha dichiarato: «A seguito di negoziati con la partecipazione del commissario per le persone scomparse in circostanze speciali, è stato raggiunto un accordo sullo scambio con la formula 160 corpi per 160 corpi». Nelle ore in cui il presidente ucraino si trovava nella regione, sopra la città di Orikhiv, le forze ucraine hanno abbattuto un aereo russo Su-25.


Leggi anche: