Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Monitoraggio Iss, salgono l’incidenza e l’Indice Rt. Rezza: «Trend in aumento, non abbandoniamo la mascherina»

Forte l’incremento dell’incidenza dei casi in particolare in Sardegna e Lazio, dove il dato ha superato la soglia dei 400 casi ogni 100mila abitanti

Nell’ultima settimana è salita l’incidenza dei casi di Covid a livello nazionale, con due Regioni tornate sopra la soglia d’allerta per l’occupazione dei posti letto in area medica. Secondo il monitoraggio dell’Iss, l’incidenza dei casi è salita a 310 ogni 100 mila abitanti nell’ultima settimana, contro i 222 della precedente. In aumento anche l’indice Rt medio calcolato sui casi sintomatici: nel periodo 25 maggio – 7 giugno 2022 è stato pari a 0,83 (tra 0,73-1,18), in aumento rispetto alla settimana precedente quando era pari a 0,75, con un range che supera la soglia epidemica. In salita, infine, l’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero, con un intervallo che raggiunge la soglia epidemica di 0,95 (0,91-1) al 7 giugno rispetto a un valore pari allo 0,80 registrato il 31 maggio. Sul fronte dei ricoveri, la Sicilia è tornata sopra la soglia d’allerta del 15% riguardo l’occupazione dei reparti ospedalieri ordinari. La regione siciliana ha registrato un 15,5% di posti letto occupati in area medica, assieme alla Valle d’Aosta al 15,3%. In peggioramento anche la situazione in Sardegna sotto il profilo dell’incidenza dei casi, saliti a 448,6 ogni 100 mila abitanti. Un incremento che si accompagna a quello del Lazio, dove l’incidenza è ora di 406,7 casi ogni 100 mila abitanti.


Commentando i dati, il direttore Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, ha detto: «Considerato che la velocità di circolazione virale è ancora relativamente elevata, anche laddove non è obbligatorio è bene sempre considerare l’uso di mascherine, soprattutto in presenza di forti aggregazioni, ed è raccomandata la somministrazione della quarta dose alle persone più anziane e fragili».


Leggi anche: