Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La Francia al voto per il secondo turno delle legislative: Macron si gioca la maggioranza in Parlamento

Sarà una sfida all’ultimo voto tra il presidente francese e Mélenchon per il rinnovo dell’Assemblée nationale

Si sono aperti da pochi minuti in Francia i seggi per il secondo turno delle elezioni legislative. Nella corsa per la maggioranza nel Parlamento francese, Emmanuel Macron dovrà lottare fino all’ultimo voto per raggiungere la quota necessaria a Ensemble! per governare con tranquillità: ha bisogno di 289 seggi. Nupes, però, l’Unione della sinistra guidata da Jean-Luc Mélenchon, sta giocando bene le sue carte. L’attenzione massima è sulle circoscrizioni in cui Ensemble! affronta la Nupes testa a testa, con i due candidati dei rispettivi schieramenti impegnati in un duello al ballottaggio: su 577 (tanti sono i deputati dell’Assemblée Nationale) i duelli saranno 264. In quei casi, il terzo classificato della prima domenica di voto (12 giugno) non ha superato quota 12,5%, e soltanto le due prime coalizioni sono andate allo scontro. Si tratta delle circoscrizioni più numerose. Al primo turno, la coalizione Ensemble! ha ottenuto il 25,75% dei voti – ovvero soltanto 21.442 preferenze in più (+0,09%) rispetto all’alleanza Nupes (25,66%). Il rischio astensione resta comunque alto, dopo che domenica scorsa si era registrato un record di 52,49%. Anche il caldo potrebbe scoraggiare gli elettori: ieri a Parigi c’erano 38 gradi, e in altre zone si è toccato addirittura i 41 o 42°C.


Immagine di copertina: EPA/LUDOVIC MARIN


Leggi anche: