Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Quanto vale il partito di Di Maio dopo la scissione, accelera il crollo del M5s: il sondaggio Winpoll-Sole

L’arrivo di Insieme per il futuro di Luigi Di Maio drena la maggior parte di consenso al Movimento di Giuseppe Conte, con lievissimi effetti anche sul Pd

Il cambiamento più evidente dello scenario politico con la nascita di «Insieme per il futuro», il nuovo soggetto politico di Luigi Di Maio, secondo il sondaggio Winpoll per Il Sole 24 ore coinvolge inevitabilmente il M5s di Giuseppe Conte, che dalla scissione ne uscirebbe particolarmente danneggiato anche sotto il profilo elettorale. Già in tendenza negativa, il M5s è stimato al 9,9% nella rilevazione dell’ultima settimana senza la presenza di Ipf, con un calo del 2,4% rispetto alla media dei sondaggi della settimana 12-18 giugno di Termometro politico. Come spiega Roberto D’Alimonte sul quotidiano di Confindustria, il sondaggio ha provato a registrare due scenari, in cui agli intervistati è stato chiesto quali fossero le loro intenzioni di voto nel caso in cui non fosse presente il partito di Di Maio e nel caso in cui invece ci fosse. Se quindi nel primo caso il M5s cala sotto il 10%, nel secondo la caduta arriva al 6,9%. Insieme per l’Italia invece viene stimato al 4,7%.


SOLE 24 ORE | Il sondaggio Winpoll sulle intenzioni di voto del 26 giugno

Il politologo D’Alimonte mette subito in chiaro che il dato sul partito di Di Maio va valutato «con molta prudenza». Non solo per il poco tempo trascorso dalla scissione grillina, ma anche per quel che la storia recente dei nuovi gruppi nati dai partiti più grandi può insegnare: «Abbiamo visto in passato cosa è successo nel caso delle scissioni di Alfano, di Bersani e di Renzi – ricorda D’Alimonte – Le stime iniziali erano promettenti ma in tutti questi casi il favore degli elettori è durato poco». Restano stabili invece gli altri partiti con l’inserimento di Insieme per il futuro, in particolare Fratelli d’Italia che si conferma primo partito con il 25,5%, così come il Pd che perde meno di un punto percentuale.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: