Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Monza, neonata di 6 mesi rimane chiusa nell’auto della mamma: salvata da un carabiniere

La donna stava sistemando il bagagliaio, quando è scattata la chiusura automatica del mezzo. Le chiavi erano rimaste all’interno

Una neonata di 6 mesi è stata salvata da un carabiniere a Giussano, in provincia di Monza. La piccola era rimasta chiusa nell’auto dopo che si era attivata la chiusura automatica delle portiere. Sua madre, 39 anni, l’aveva sistemata sul seggiolino a bordo della vettura. Mentre caricava il bagagliaio, però, si era improvvisamente attivata la chiusura automatica, con le chiavi rimaste all’interno del mezzo. Le alte temperature non ci hanno messo molto a fare entrare la piccola in stato di sofferenza, scatenando il panico di sua madre, che ha iniziato a chiedere aiuto ai passanti. Fortunatamente, sul posto si trovava un carabiniere della stazione di Giussano, libero dal servizio: l’uomo è riuscito a rompere il vetro posteriore dell’auto, e successivamente ad aprire il veicolo, portando in salvo la neonata.


Sul posto sono poi arrivati in supporto i colleghi dell’Arma della stazione di Carate Brianza e i soccorsi sanitari del 118: hanno visitato a scopo precauzionale la piccola, appurando che non ci fosse necessità di portarla in ospedale. Dove invece si è dovuto recare il carabiniere, a causa di alcune schegge finite in profondità nella sua mano destra. Dopo essere stato medicato, è riuscito a lasciare l’ospedale la sera stessa di ieri, 26 giugno, con 10 giorni di prognosi.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: