Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Le urla da sotto le macerie dei sopravvissuti a Kremenchuk: «Siamo vivi!» – Il video

Nelle immagini diffuse sui social da un consigliere del ministro dell’Interno ucraino si vedono i primi sopravvissuti che cercano di mettersi in salvo dopo il bombardamento

Prima solo la polvere. Poi man mano si inizia a intravedere la scena di una corsa all’ultimo respiro tra macerie, fiamme. Infine la libertà dall’inferno del centro commerciale Amstor, colpito oggi pomeriggio da un bombardamento russo mentre al suo interno si trovavano circa mille persone. «Siamo vivi!» si sente gridare da sotto la macerie in un video pubblicato da Anton Gerashenko, consigliere del ministero dell’Interno di Kiev, sul suo canale Telegram. Nel filmato si vede anche un uomo che scappa tra le macerie della struttura in fiamme per quasi un minuto, finché non riesce a uscire.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: