Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La versione di Putin: «A Kremenchuk nessun attacco terroristico. L’operazione in Ucraina procede secondo i piani»

Putin ha parlato anche dell’adesione alla Nato di Svezia e Finlandia: «Sono affari loro»

Il presidente russo Vladimir Putin sta affrontando il suo primo viaggio all’estero dall’inizio dell’invasione in Ucraina. Si trova ad Ashgabat, in Turkmenistan, dove si sta svolgendo un summit di tutti i Paesi che si affacciano sul Mar Caspio. È qui che nelle ultime ore ha commentato l’invasione in Ucraina e l’attacco al centro commerciale di Kremenchuk. Putin ha spiegato che l’esercito russo non colpisce obiettivi civili e che quindi a Kremenchuk non c’è stato nessun attacco terroristico. Putin ha detto anche che in Ucraina tutto sta andando come stabilito: «Le forze russe stanno avanzando in Ucraina e stanno raggiungendo gli obiettivi previsti dall’operazione militare speciale». Nelle dichiarazioni diffuse dall’agenzia stampa Tass c’è stato spazio anche per un commento sull’adesione alla Nato di Svezia e Finlandia: «Non abbiamo problemi con Svezia e Finlandia, come abbiamo con l’Ucraina. Se la Finlandia e la Svezia lo vogliono, aderiscano. Sono affari loro, possono aderire a ciò che vogliono».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: