Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Parma, 35enne prova a difendere donna aggredita dal marito: ucciso a coltellate

L’uomo era intervenuto in una discussione tra un suo collega e la moglie

Accoltellato per aver difeso una donna aggredita. È successo ieri sera a Gaione, una frazione di Parma, dove un 35enne di origine moldava di nome Vitalie Sofroni è stato ucciso in un parcheggio. L’uomo, secondo quanto ricostruito, si era intromesso in un discussione tra un suo collega e la moglie di quest’ultimo. I coniugi, che a quanto pare erano in procinto di separarsi, si erano incontrati per un chiarimento, ma avevano iniziato a litigare animatamente. Sofroni, avendo visto la scena, aveva deciso di intervenire in difesa della donna. Il suo collega e connazionale però si sarebbe scagliato contro di lui con un coltello, sferrando diversi fendenti e uccidendolo con un colpo al cuore.


Sarebbe poi scappato in un parco, ma i carabinieri sono riusciti a individuarlo poco dopo e a portarlo in caserma, in collaborazione con la Squadra mobile della polizia e col coordinamento della Procura. Al momento del fermo, l’uomo impugnava ancora l’arma del delitto. Sul posto sono arrivati anche gli uomini della Scientifica per i rilievi di rito e per ricostruire i dettagli dell’episodio. Secondo quanto emerso, sul posto era presente anche il figlio della coppia.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: