Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Johnson si dimette, Kiev lo ringrazia per il sostegno all’Ucraina «nei momenti più difficili»

Il consigliere presidenziale Podolyak ha postato un video su Twitter dopo l’annuncio del passo indietro del premier inglese

Kiev ha ringraziato Boris Johnson per il suo sostegno all’Ucraina «nei momenti più difficili» della guerra. A darne notizia è il consigliere presidenziale Mykhailo Podolyak, che ha commentato il passo indietro del premier britannico annunciato oggi, 7 luglio, dopo la raffica di dimissioni di ministri, viceministri e funzionari iniziata nelle scorse ore. In un video su Twitter, Podolyak ha scritto: «Grazie a Johnson per aver compreso la minaccia del mostro russo ed essere sempre stato in prima linea nel sostegno all’Ucraina, e per essersi preso la responsabilità nei momenti più difficili».


Nel discorso alla nazione tenuto oggi di fronte al n.10 di Downing Street, Johnson ha ribadito il sostegno del Paese a Kiev nella guerra contro la Russia. Fin dall’inizio, Londra è stata tra le forze occidentali più interventiste. Prima del commento di Podolyak erano arrivati quello di Mosca, che avevano tutt’altro tono: sia il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov che l’ex presidente russo Medvedev (ora vicepresidente del Consiglio di sicurezza) hanno reagito positivamente al suo passo indietro.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: