Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No! Questa bambina non è vittima di un bombardamento russo in Ucraina

La vicenda di una bambina è stata completamente decontestualizzata per diffondere una falsa notizia

Circola un video di una bambina in ospedale mentre viene curata a un piede dalle operatrici sanitarie. Secondo il racconto che accompagna il video, la piccola sarebbe una giovane ucraina vittima di un bombardamento russo a Mykolaiv. La storia è falsa e la clip è stata completamente decontestualizzata circolando online.

Per chi ha fretta

  • Si sostiene che la bambina sia vittima di un bombardamento dei russi a Mykolaiv.
  • In realtà, la bambina si trovava in ospedale per una brutta caduta in bicicletta.
  • La bambina non si trovava a Mykolaiv, ma a Ternopil.

Analisi

Il video circola insieme a due testi molto simili:

Questa piccola ragazza ucraina è di Mykolaiv. Ha sofferto del bombardamento mattutino della città da parte degli invasori russi. Mentre viene curata per le sue ferite, la bambina canta l’inno del suo paese. L’Ucraina non sarà mai sconfitta!

Ecco l’altra versione:

L’Ucraina in un video. Questa bimba, ferita al piede durante un bombardamento, non piange ma canta l’inno ucraino mentre viene medicata. Questo è lo spirito ucraino, che non morirà MAI.

Il video è stato condiviso il 29 giugno 2022 dall’account Twitter ufficiale ArmyInform del Ministero della Difesa Ucraino (@armyinformcomua) con la stessa narrazione:

This little girl was injured by russian missiles in #Mykolayiv. And she is singing the National Anthem at the hospital. Unconquered #Ukrainian

Caduta dalla bici

La bambina non è vittima di un bombardamento russo. I colleghi di Reuters hanno contattato la madre attraverso il suo account Instagram, riscontrando che sua figlia era semplicemente caduta mentre andava in bicicletta. La vicenda è stata smentita anche dai media locali.

La madre, Romana Komarevich, aveva pubblicato nel proprio account TikTok, la smentita della falsa notizia attribuita dagli utenti (riportiamo sotto lo screenshot del post TikTok con la traduzione automatica fornita dal social).

I colleghi di Reuters, inoltre, avevano ottenuto una ulteriore informazione utile da parte della madre della bambina: non sono di Mykolaiv, ma di Ternopil. Di fatto, il tempo di percorrenza tra le due località è di almeno 10 ore di auto.

Conclusioni

Il video della bambina in ospedale non riguarda affatto un bombardamento russo. La piccola era caduta dalla bicicletta e sui social la sua immagine è stata usata per raccontare tutt’altra storia, falsandone il contesto.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: