Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucraina, raid russo in un’area residenziale: almeno 15 morti nella regione di Donetsk – Il video

Lo hanno reso noto i servizi di emergenza locali: 24 persone sarebbero ancora intrappolate sotto le macerie

Sale a 15 il numero delle persone che hanno perso la vita la notte scorsa in seguito a un bombardamento delle forze russe con missili Hurricane contro la cittadina di Chasiv Yar, nella regione di Donetsk, in Ucraina orientale. Secondo le ricostruzioni, un missile avrebbe colpito un edificio residenziale, sotto le cui macerie sono ora intrappolati almeno 24 civili, incluso un bambino di nove anni. Lo hanno reso noto i servizi di emergenza locali. Finora cinque persone sono state tratte in salvo e i soccorritori sono in contatto con altre tre. «Durante le operazioni di soccorso, sono stati trovati 15 morti sulla scena e cinque persone sono state estratte dalle macerie», ha scritto su Facebook la sezione locale del Servizio di emergenza ucraino. Non è chiaro se ci siano altri sopravvissuti.


I due hangar distrutti a Kostyantynivka

Sempre oggi, nella regione di Donetsk, due hangar in cui si trovavano obici M777 di fabbricazione statunitense sarebbero stati distrutti dalle forze russe a Kostyantynivka: a darne notizia è stato il ministero della Difesa russo, secondo quanto riporta Interfax. «Nelle ultime 24 ore, l’aviazione tattica e dell’esercito, le truppe missilistiche e l’artiglieria hanno distrutto 17 postazioni di comando, quattro batterie di sistemi missilistici a lancio multiplo Grad e due hangar vicino a Kostyantynivka, dove erano nascosti obici M777 di fabbricazione statunitense utilizzati per bombardare i quartieri residenziali di Donetsk», ha detto il portavoce del ministero, Igor Konashenkov.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: