Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Nove mesi dopo l’assalto alla sede della Cgil tornano liberi Fiore, Castellino e c. (con obbligo di firma)

I due leader di Forza nuova rispondono di devastazione e saccheggio. Fiore era ai domiciliari da fine aprile

Il processo in cui rispondono di devastazione e saccheggio per l’assalto alla sede nazionale della Cgil dello scorso 9 ottobre è incardinato e procede abbastanza speditamente. Quindi, in attesa della sentenza, non esistono più le esigenze cautelari per la detenzione. Escono dunque i leader di Forza Nuova, rispettivamente nazionale e romana, Roberto Fiore e Giuliano Castellino, assieme ai principali imputati del processo. Per Fiore (che da fine aprile era ai domiciliari) e Castellino resta comunque l’obbligo di presentarsi presso il posto di polizia per firmare e dunque saranno sottoposti a controllo quotidiano.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: