Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Draghi alla stampa estera: «Risultati raggiunti per merito della maggioranza». E sul gas: «Inaccettabile dipendere da Mosca»

Le parole del presidente del Consiglio a margine della cena organizzata a Villa Aurelia, a Roma

Il merito dei risultati raggiunti dall’esecutivo «è della maggioranza che sostiene il governo e soprattutto degli italiani». Sono le parole del presidente Mario Draghi a margine della cena organizzata dall’Associazione della Stampa estera a Villa Aurelia a Roma. «Attraversiamo diverse crisi, la terribile invasione russa dell’Ucraina, l’aumento dei costi dell’energia, il ritorno dell’inflazione. Ma in un momento simile l’Italia resta un paese forte. Io ho detto altre volte, in occasioni molto meno sospette di queste, di essere orgoglioso di essere italiano. Naturalmente oggi è ovvio che il presidente del Consiglio sia orgoglioso di essere italiano, ma l’ho detto anche quando ero all’estero, e l’ho detta anche tanti anni fa. Ma in questo periodo c’è una qualità particolare che stupisce il mondo e noi stessi ed è la generosità degli italiani. Lo si è visto con l’accoglienza dei rifugiati ucraini. È veramente qualcosa di straordinario».


Draghi poi ha parlato della questione del gas: «La dipendenza dell’Italia dal gas russo è molto diminuita. Era il 45 per cento delle importazioni l’anno scorso, ora è il 25 per cento ha detto – . Gli approvvigionamenti stanno andando bene, gli stock risalgono: questo è importante perché è il frutto di quella decisione strategica che prendemmo all’inizio della guerra. L’Italia non si può più trovare in una situazione di dipendenza geopolitica strategica, in cui si trovava prima della guerra in Ucraina. Questa è una cosa non è accettabile e questo va cambiato per sempre. E così ci siamo mossi molto rapidamente».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: