Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Protesta dei tassisti a Roma, petardi e fumogeni in centro. Palazzo Chigi blindato

I manifestanti chiedono lo stralcio dell’art.10 del Ddl concorrenza che prevede la liberalizzazione del settore

Nuova protesta dei tassisti a Roma. I palazzi istituzionali, incluso Palazzo Chigi, e tutte le vie di accesso limitrofe sono state blindate dalla polizia. Sono stati esplosi petardi in via del Corso e accesi fumogeni, con la polizia che fronteggia i manifestanti tenendoli a distanza da Palazzo Chigi. Nel corso della protesta sono stati intonati slogan contro l’esecutivo, il presidente del Consiglio Mario Draghi e soprattutto Uber. I tassisti chiedono ormai da giorni lo stralcio dell’art. 10 del Ddl concorrenza che prevede la liberalizzazione del settore.


I motivi della protesta

In particolare sono due i passaggi mal digeriti dell’articolo 10 del Ddl concorrenza: quello relativo all’«adeguamento dell’offerta dei servizi alle forme di mobilità che si svolgono mediante applicazioni web che utilizzano piattaforme tecnologiche per l’interconnessione dei passeggeri e dei conducenti», e quello sulla «promozione della concorrenza, anche in sede di conferimento delle licenze, al fine di stimolare standard qualitativi più elevati». Il Parlamento dovrebbe approvare il testo entro il 22 luglio.  


Continua a leggere su Open

Leggi anche: