Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Roma, prosegue la protesta dei tassisti. Riunione di maggioranza alla Camera: «Sull’art.10 ancora nessuna proposta»

Nuova manifestazione nel centro della Capitale: slogan contro il governo e Uber

Non si arrestano le proteste dei tassisti. Alla mobilitazione a sorpresa di questa mattina in Sardegna all’aeroporto di Cagliari, si aggiunge la nuova manifestazione in corso a Roma. I tassisti stanno bloccando Via del Corso nei pressi di Palazzo Chigi con fumogeni e petardi a suon di slogan contro il governo e Uber, quest’ultima al centro di uno scandalo che ha rivelato le presunte attività di lobbying illegale nei confronti di vari governi.


Cosa chiedono i tassisti

ANSA / Emanuele Vari | Protesta tassisti, Roma, 14 luglio 2022

Le istanze dei tassisti – già scesi in piazza ieri, 13 luglio – sono molte, ma quella principale è la richiesta di stralciare dal Ddl concorrenza l’articolo 10 che affronta il tema della liberalizzazione del settore dei trasporti e delega al Governo l’adozione di un decreto al fine di riformare il settore dei taxi e di tutti i servizi di noleggio con conducente. Al contempo è richiesta la riapertura di un tavolo di confronto con l’esecutivo.


L’incontro alla Camera

Se fuori da Palazzo Chigi si chiede lo stralcio dell’articolo 10, sul tavolo al momento non c’è alcuna proposta organica sulla questione. È quanto emerge da fonti parlamentari interne, al termine della riunione di maggioranza con Enrico Giovannini, ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile, sviluppatasi a margine dei lavori della commissione Attività produttive.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: