Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Caldo record, mercoledì 9 città italiane da bollino rosso. In Francia termometro oltre i 42 gradi

Secondo un rapporto presentato da Coldiretti, per adesso nel nostro Paese il 2022 è l’anno più caldo di sempre

Tra oggi e domani sono cinque le città con il bollino rosso in Italia: Bolzano, Brescia, Firenze, Latina e Perugia. Mercoledì saranno nove, si aggiungeranno Bologna, Genova, Rieti e Roma. Secondo Coldiretti il 2022 è il sesto anno più caldo mai registrato sulla Terra, almeno fino a questo momento. L’analisi è arrivata grazie all’elaborazione dei dati del National climatic data centre che registra le temperature mondiali dal 1880. Scrive Coldiretti: «La tendenza al surriscaldamento è evidente quest’anno che si classifica fino ad ora al sesto posto tra i più caldi mai registrati nel pianeta con la temperatura sulla superficie della Terra e degli oceani addirittura superiore di 0,85 gradi rispetto alla media del ventesimo secolo».


Guardando i dati dell’Italia però le preoccupazioni aumentano: sempre secondo Coldiretti il 2022 è l’anno con il primo semestre più caldo di sempre, con una temperatura di 0,76 gradi più alta della media storica. Da contare c’è anche il calo delle precipitazioni che sono diminuite nel 45 per cento su tutta la Penisola, sempre rispetto la media storica. Fino a questo momento il dato più preoccupante è stato registrato a giugno, con una temperatura di 2,88 gradi superiore alla media.


Nel resto dell’Europa la situazione è aggravata dagli incendi, tanto che la BBC ha spiegato come la Francia Occidentale stia affrontando una Heat Apocalypse: con 24 mila persone costrette a fuggire dalle loro abitazioni e 14 mila ettari di terreno bruciato solo nel quartiere Gironda. Diversi record storici di temperatura sono stati superati: da Brest a Biscarrosse, passando per Nantes. Secondo i valori provvisori registrati alle 17, il termometro indicava 39,3 gradi a Brest (rispetto al precedente record di 35,1 nell’agosto del 2003), 39,5 a Saint-Brieuc (rispetto ai 38,1 di agosto 2003), 42 a Nantes (rispetto ai 40,3 del luglio 1949) e 42,6 a Biscarrosse (rispetto ai 41,7 del giugno 2022).

Continua a leggere su Open

Leggi anche: