Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Crisi di governo, Emanuele Fiano (Pd): «Il gesto del M5s ci ha divisi, solo Draghi può decidere se uscire dall’impasse» – La video intervista

«Se il presidente del Consiglio deciderà di rassegnare le dimissioni mercoledì non ci sarà nulla da votare», dice a Open l’esponente dem

La rottura col Movimento 5 stelle di Giuseppe Conte è consumata e non più recuperabile, non in questa legislatura. Lo dice Emanuele Fiano, membro dell’ufficio di presidenza del gruppo Pd alla Camera – presente anche oggi alla capigruppo che ha fissato l’andamento del voto mercoledì: «Siamo in una situazione complicata – spiega a Open -, non abbiamo bisogno dell’instabilità che stiamo vivendo. Ma se si può venire fuori da questa impasse, magari con l’uscita di alcuni parlamentari dagli attuali gruppi M5s, lo può decidere solo il premier Draghi». «Nessuna notizia nella decisione di prevedere il voto di fiducia dopo il discorso del premier – chiarisce Fiano – Se il presidente Draghi si presenterà dimissionario non ci sarà voto di fiducia, se non sarà così sarà possibile votare la fiducia». In ogni caso, dice l’esponente del Pd, il rapporto con il Movimento 5 stelle per il Pd è rotto: «Il Movimento 5 stelle ha preso una decisione che ci divide, la mancata fiducia al Senato ha creato le condizioni di una rottura e le sue dimissioni. Le conseguenze del loro atto sono quello che ci divide e possono essere un grande male per il Paese».


Video elaborato da Vincenzo Monaco | Foto in evidenza: Ansa


Continua a leggere su Open

Leggi anche: