Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Maturità 2022, promosso il 99,9% degli studenti. Solo il 9,4% ha preso 100. I risultati migliori in Calabria, Puglia e Umbria – I dati

Quest’anno sono ritornate le prove scritte sia alle medie che alle superiori dopo due anni di misure anti-Covid

Il 99,9 per cento degli studenti italiani che era stato ammesso all’esame di maturità ha superato la prova finale, secondo i dati pubblicati dal Ministero dell’Istruzione. Per le scuole medie il tasso di ammissione all’esame finale è stato invece del 98,5 per centro, contro il 98,3 per cento dell’anno scorso. E come lo scorso anno, il 99,9 per cento dei giovani ammessi ha superato la prova per accedere al ciclo di studi successivo. Quanto alle superiori, invece, Il tasso di ammissione all’esame di maturità è stato del 96,2 per cento. A superarlo, anche in questo caso, il 99,9 per cento degli studenti. Quest’anno, inoltre, dopo due anni di misure restrittive contro la pandemia di Coronavirus, sono ritornate le prove scritte, sia alle medie che alle superiori.


I dati sugli esami delle scuole medie

Scendendo nel dettaglio dei dati ministeriali, alle scuole medie inferiori il 100 per cento degli ammessi in Molise e in Basilicata ha superato la prova. Inoltre, più di un candidato su due ha ottenuto una votazione finale dall’8 in su: il 25,8 per cento si è diplomata con 8, il 19,4 per cento ha concluso le medie con la media del 9, mentre il 7,2 per cento degli studenti ha concluso le scuole medie con voto pari a 10. In aggiunta, il 5,9 per cento degli studenti ammessi ha anche ottenuto la lode. Il numero maggiore di lodi, in percentuale, è stato dato in Puglia (8,8 per cento), Calabria (8,6 per cento) e Molise (8,5 per cento).


I dati sulla maturità

Nelle scuole superiori, rispetto a un anno fa, se da un lato sono diminuiti gli studenti che si sono diplomati con 100 (9,4 per cento contro il 13,5 per cento di un anno fa), allo stesso tempo sono aumentati dello 0,4 per cento i diplomati con lode. Sono stati 16.510 studenti a diplomarsi con 100 e lode. Le percentuali più alte di lodi si sono registrate in Calabria (6,6 per cento), a seguire in Puglia (6,3 per cento), in Umbria (5 per cento) e in Sicilia (4,8 per cento). Secondo i dati del ministero dell’Istruzione, infine, quest’anno il 15,1 per cento degli ammessi si è diplomato con un voto compreso tra tra 91 e 99 centesimi, mentre il 21 per centro con votazione compresa tra 81 e 90. Il 51,2 per cento degli maturandi ha invece concluso le superiori con un voto compreso tra i 60 e gli 80 centesimi. Una percentuale maggiore rispetto all’anno scorso, quando in questa fascia rientravano il 47,1 per cento degli studenti.

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE I voti della Maturità, regione per regione

Continua a leggere su Open

Leggi anche: