Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Premier League, altri soldi in Italia: il Brentford offre 18 milioni per Damsgaard

Il centrocampista norvegese è molto vicino al trasferimento in Inghilterra. La Sampdoria già al lavoro per sostituirlo

Che nel calciomercato italiano girino pochi soldi è ormai un dato di fatto da anni. Sessioni che si susseguono senza che ci siano dei trasferimenti in Italia postumi ad un’elargizione di denaro contante dall’estero. Anche quest’anno, solo per fare un esempio, il mercato della Juventus e del Napoli ha avuto un’accelerata solo dopo l’avvenuta cessione dei gioielli de Ligt e Koulibaly. E la Sampdoria non è da meno, tra problemi societari e immobilismo sul mercato, l’offerta del Brentford per Mikkel Damsgaard potrebbe sbloccare la casella acquisti. Il centrocampista danese è entrato nel mirino del club inglese che ha presentato un’offerta di 11 milioni di euro più 7 di bonus. La Sampdoria chiede di più, almeno 20 milioni, ma si continua a trattare per portare il prima possibile a conclusione la trattativa. Per il club inglese sarebbe il secondo acquisto nel “supermercato” Italia, dopo aver prelevato Hickey dal Bologna per 22 milioni di euro.


Obiettivo Villar

ANSA | Il centrocampista della Roma Gonzalo Villar in azione con la maglia della Roma

Per la sua sostituzione la Sampdoria sta lavorando sul profilo di Gonzalo Villar, centrocampista spagnolo in uscita dal club giallorosso. Sul tavolo del gm Tiago Pinto è stata recapitata qualche giorno fa un’offerta di prestito secco con diritto di riscatto fissato a 10 milioni di euro. La Roma non ha chiuso la porta, ma vorrebbe incassare subito parte del diritto di riscatto, inserendo alcuni bonus o modificando l’accordo per un prestito oneroso. La Sampdoria tratta e intanto guarda a Lucas Tousart dell’Hertha Berlino e sogna Lucas Torreira, fuori da ogni progetto dell’Arsenal e voglioso di tornare in Italia dopo l’esperienza dello scorso anno a Firenze. Per l’uruguaiano sarebbe un ritorno dopo il biennio passato in blucerchiato tra il 2016 e il 2018.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: