Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Tonfo Ferrari in Ungheria, Verstappen e Hamilton ridono davanti alla tv dopo gara. E Leclerc incredulo chiede al box: «Perché?» – I video

Poco prima della premiazione del podio del Gp di Ungheria, siparietto dietro le quinte con i tre piloti divertiti dalla strategia del Cavallino

Sarà inevitabilmente infuocata la prossima riunione tecnica della Ferrari, quando scatterà l’ennesima ora dei chiarimenti tra Charles Leclerc e lo staff del Cavallino dopo la strategia messa in campo al Gp di Ungheria rivelatasi disastrosa. Ed è stato così evidente l’errore, che anche gli avversari non sono riusciti a trattenere le risate. In una breve clip diffusa sui social ci sono Lewis Hamilton, George Russel e il vincitore Max Verstappen che guardano gli highlights della gara prima della premiazione del podio. E proprio quando trasmettono il sorpasso del pilota della Red Bull sul monegasco, Hamilton ha chiesto: «Era sulle dure?». Gli altri due non hanno potuto evitare di ridere guardandosi in faccia e hanno risposto «Sì».


Il botta e risposta a fine gara

La tensione in casa Ferrari è già stata evidente pochi secondi dopo che il pilota ha superato il traguardo solo sesto e ha chiesto spiegazioni via radio per la scelta di montare le gomme dure prima di ripiegare nel finale alle morbide. Il confronto tra Leclerc e l’ingegnere di pista Xavi Marcos durante il giro di rientro ai box è già emblematico:


Leclerc: «Le hard facevano davvero schifo. Per questo avevo detto di restare sulle medie il più possibile. Andavano davvero male, Ma è stato così per tutti o solo per noi?»
Box: «È stato così per tutti con le gomme dure».
Leclerc: «Perché le abbiamo montate? Per quale ragione?».

Alla domanda risponde il box Ferrari, ma l’audio è disturbato. Il pilota monegasco comunque risponde «Ok» rinviando la discussione a dopo, per poi aggiungere::

Leclerc: «Siamo stati gli unici a fermarci? (Per il terzo pit stop)».
Box: «Tra i piloti davanti sì, dietro qualcuno si è fermato».
Leclerc: «Molto bene».

Continua a leggere su Open

Leggi anche: