Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Renzi: «Se prossimo governo in difficoltà, pronti a dare una mano. Letta alla Nato? Con lui i russi arrivano in Portogallo» – Il video

L’ex premier non risparmia veleni contro il segretario del Pd, che non lo avrebbe voluto alleato «perché gli sto antipatico». E sul prossimo governo, sperando in un pareggio, non esclude la presenza di ministri del Terzo Polo

L’obiettivo del Terzo Polo secondo Matteo Renzi è innanzitutto «impedire agli altri di fare un governo di destra destra, e dover così chiedere a Draghi di tornare». Intervenuto al Caffè de La Versiliana a Marina di Pietrasanta, nel Lucchese, il leader di Italia Viva insiste nel puntare al «pareggio» per il voto del 25 settembre, tenendo aperta anche l’ipotesi certo di richiamare Mario Draghi a palazzo Chigi, ma senza escludere anche la possibilità che in quel governo ci possa essere anche qualche ministro del Terzo Polo: «Se ci sarà problema nel prossimo governo cercheremo di dare una mano – ha detto – come abbiamo fatto con il governo Draghi»


Il governo di «destra destra»

Il rischio è che il prossimo esecutivo possa essere «totalmente di destra – spiega l’ex premier – Per cercare di avere un governo non di destra destra, o diamo retta al nostro amico che vuole aumentare le tasse e aiuta così Meloni o fare un’area di centro di moderati e riformisti che non vogliono votare la fiamma o il Pd diventato altra cosa rispetto a quello che conoscevamo. Quest’area la puoi chiamare come ti pare, è un’Italia che c’è, che ha bisogno di essere rappresentata».


L’ironia su Letta

All’amico citato, cioè Enrico Letta, il senatore fiorentino non risparmia certo altre frecciate, rivangando innanzitutto che con lui il Pd «prendeva il 40%, ora prende Di Maio e Fratoianni». E poi ironizzando sulle possibili prospettive di carriera futura per il segretario Pd: «Se Letta va alla segreteria generale della Nato tempo sei mesi i russi arrivano in Portogallo. Non ho nessun problema personale con lui. Il giorno dopo ho detto a Letta dimmi cosa vuoi fare. Lui poi ha detto voglio fare il fronte Draghi ma non voglio Renzi perché mi sta antipatico. Silvio invece ha detto che se si vuole fare il centro Renzi deve venire con noi».

Video Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Continua a leggere su Open

Leggi anche: